Il Pinkpop è il più longevo dei raduni musicali: è nato nel 1969 e nella storia ha fatto approdare oltre 800.000 persone a Landgraaf in Olanda. Si tiene ancora oggi e nello specifico sarà dal 15 al 17 giugno con una line up di tutto rispetto, dai Pearl Jam ai Foo Fighters per approdare a Bruno Mars.

Vi parliamo del 1994 perché era l’anno del 25° anniversario e la popolarità del festival era alle stelle, tanto che vennero venduti solo 60.000 biglietti per evitare il sovraffollamento. Nonostante questo più di 70.000 persone invasero l’area. Head liner gli Smashing Pumkins, i Rage  Against The Machine, Bjork e moltissimi altri.  I suoni furono talmente potenti durante gli show che il centro di meteorologia rilevò vibrazioni simili a quelle di un terremoto.

Bitterballen

In onore della location del Pinkpop Festival, vi presentiamo lo snack olandese per eccellenza: le bitterballen. Il loro nome significa letteralmente palline per accompagnare il bitter, ossia le bevande alcoliche, e per questo non possono mancare in ogni aperitivo olandese (bittergarnituur) che si rispetti. Durante il bittergarnituur, queste crocchette di carne lessa vengono servite insieme a cubetti di formaggio Gouda, piccoli involtini primavera, polpette varie e fettine di salsiccia.

INGREDIENTI per circa 15 bitterballen:

350g di carne di manzo
350ml di brodo di carne
50g di burro
75g di farina
½ cipolla piccola
½ cucchiaio di prezzemolo tritato
alloro e rosmarino
sale, pepe e noce moscata

PROCEDIMENTO:

  1. Mettere la carne all’interno di una casseruola con il brodo, l’alloro e il rosmarino e cuocere a fiamma bassa per almeno un’ora. Filtrare e tenere da parte il liquido di cottura. Lasciar raffreddare la carne e poi sfilacciarla.
  2. Sciogliere il burro in una padella, incorporare la farina poco a poco e, mescolando lentamente, aggiungere il brodo fino ad ottenere una pastella omogenea. Far sobbollire per alcuni minuti e poi aggiungere la cipolla sminuzzata, il prezzemolo e la carne. Regolare di sale e pepe e unire un’abbondante grattugiata di noce moscata. Far addensare mescolando con cura. Poi versare il composto in una terrina, coprirla e lasciar riposare in frigorifero per almeno due ore.
  3. Formare velocemente delle palline con il composto (utilizzando un cucchiaio colmo di impasto per ogni pallina). Disporre le polpette su una teglia rivestita di carta da forno e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 225°C per circa 20 minuti.

Bonus Tracks:

  • Provate anche la cottura originale delle bitterballen: passate le polpette nella farina, nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, fatele riposare in frigorifero mentre l’olio si riscalda e poi friggetele.
  • La ricetta storica delle bitterballen prevede l’uso della carne di manzo, ma è possibile utilizzare anche pollo, vitello o un ripieno vegetariano.
  • Come dice letteralmente il nome, questo è un piatto che deve accompagnare delle bevande alcoliche. Quindi innaffiate il tutto con il vostro aperitivo preferito!
Pinkpop – 23 Maggio 1994, Landgraaf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *